boa tipsEnglish boa tipsDeutsch boa tipsItaliano  


Snake Care Home | Snake Forum | Snake Blog | Snake Photo Gallery

General Information

Preparare un terrario per il serpente

Tutti gli animali domestici richiedono un recinto di qualche tipo e i serpenti non sono differenti. Un piccolo serpente potrebbe essere tenuto in un acquario standard, ma richiede un coperchio a tenuta e alcune altre amenità per il suo comfort. Se il serpente è piccolo perché giovane, crescerà in fretta. Se è questo il caso è una buona idea iniziare con un acquario più grande. Un acquario da 75-115 litri è abbastanza grande per una elaphe guttata (serpente del grano) o un pitone reale, due delle specie suggerite per i principianti. Per serpenti più grandi una regola approssimativa è di considerare almeno 0,25-0,35 metri quadri per ogni 30 cm di lunghezza del serpente.

I serpenti sono animali a sangue freddo, il che significa che non hanno alcun metodo interno per rimanere caldi. La loro temperatura corporea è la stessa della temperatura circostante. Per questo motivo è importante disporre di un sistema di riscaldamento nel recinto del serpente. Uno dei metodi migliori per riscaldare un terrario è di comprare una pedana di riscaldamento speciale che scalda l’acquario dalla parte inferiore. Può anche essere utilizzata una lampadina per fornire calore, ma solo durante il giorno, poiché i serpenti, come gli altri animali, sono più felici con un normale periodo di oscurità.

Sarebbe meglio riscaldare solo metà dell’acquario. Poiché i serpenti regolano la propria temperatura muovendosi in un’area dove l’aria circostante ha la temperatura di cui necessitano, risultano maggiormente in salute se possono scegliere quale estremità del terrario è più adatta a loro in un determinato momento. Hanno bisogno sia di luoghi freschi che di luoghi caldi. Possono anche essere utilizzati caloriferi ceramici o lampade di calore.

Il pavimento dell’acquario deve essere coperto con del materiale di qualche tipo, detto “substrato”. Sebbene la ghiaia per gatti o i trucioli di legno possano sembrare un buon substrato, la maggior parte degli esperti di serpenti li sconsiglia poiché tendono ad ospitare microbi. La miglior scelta per la maggior parte dei serpenti sembra essere la semplice carta da giornale. Tuttavia le specie di serpenti che normalmente interrano avranno bisogno di un tipo differente di substrato. Per questi serpenti si può usare del terreno da giardinaggio o della sabbia, ma si sconsiglia il semplice terreno del giardino, poiché questo contiene batteri e parassiti.

Anche altri substrati sono possibili, ad esempio scarti di tappeti o spugne. I negozi per animali in genere hanno un tappeto chiamato tappeto per rettili simile all’Astroturf, ottimo per foderare il pavimento del recinto. Questo tappeto può essere rimosso e lavato, talvolta perfino in lavatrice. La ghiaia per acquari può essere utilizzata ma c’è il pericolo che il serpente ne inghiotta un po’ quando si nutre. La sabbia deve essere sciacquata ed asciugata quando si prepara il terrario.

Un acquario basso è adatto per specie terricole o che interrano, ma le specie arboricole preferiscono recinti più alti. Dei rami d’albero raccolti all’aperto potrebbero introdurre dei batteri pericolosi nel terrario, pertanto in genere si raccomanda di comprare tali accessori in un negozio per animali.

Se il denaro non è un problema, esistono delle belle teche per serpenti in materiale acrilico che sono già pronte per l’uso. Alcuni allevatori di serpenti costruiscono da se le gabbie con legno, materiale acrilico trasparente o vetro. La cosa importante da ricordare se si costruisce una gabbia è di assicurarsi che sia a prova di fuga. Se il denaro invece è un problema, alcuni allevatori di serpenti utilizzano vaschette di plastica. Il tipo trasparente prodotto da Rubbermaid è una possibilità, ma è necessario aprire alcuni fori di ventilazione almeno su due lati.

Tutti i serpenti hanno bisogno di una ciotola d’acqua da bere e in cui bagnarsi. La ciotola deve essere abbastanza pesante da non poter essere ribaltata, ed è meglio riempirla solo di un terzo. Si possono usare delle ciotole pesanti per cibo per animali, ad esempio in ceramica. Alcune ciotole per cibo per animali in plastica sono cave ai lati. Se si pratica un foro sull’esterno della ciotola, questa può anche essere utilizzata come nascondiglio per il serpente. Posizionare la ciotola d’acqua nella parte non riscaldata dell’acquario.

I serpenti sono animali riservati ed un esemplare dovrebbe avere un intero terrario tutto per se. Oltre questa privacy, i serpenti amano anche avere a disposizione diversi nascondigli. Questi possono essere costituiti da qualsiasi tipo di contenitore opaco con un foro o due aperti sul lato per entrarvi. I serpenti amano arrotolarsi su se stessi in piccole aree, pertanto non scegliere contenitori troppo grandi come nascondigli. Cercare di averne almeno uno nella parte calda e uno nella parte fredda dell’acquario. Se è possibile creare una zona con temperatura intermedia al centro e dotarla di un ulteriore nascondiglio, tanto meglio.

I serpenti richiedono un livello costante di umidità per la salute della propria pelle. L’umidità troppo scarsa impedisce loro di mutare la pelle. L’umidità troppo elevata causa altri problemi, ad esempio vesciche e problemi respiratori. Diverse specie richiedono diversi livelli di umidità, pertanto i serpenti del deserto avranno bisogno di minor umidità rispetto ai serpenti originari della foresta pluviale. In molti casi la ciotola d’acqua è sufficiente a fornire umidità sufficiente a mantenere sano il serpente. La ciotola deve essere mantenuta pulita e non deve essere lasciata asciugare completamente.

Un terrario per serpenti dovrebbe contenere almeno un termometro all’interno, mentre uno a ciascuna estremità è ancora meglio per assicurarsi che l’intero recinto sia all’interno dell’intervallo di temperature appropriato. La temperatura desiderata, così come l’umidità, dipende dalla specie di serpente. Un indicatore per tenere traccia dell’umidità è un’altra preziosa aggiunta alla preparazione del terrario.

Una delle parti più importanti della preparazione del terrario per un nuovo serpente domestico è di assicurarsi che sia assolutamente a prova di fuga. Deve essere possibile chiudere in sicurezza il coperchio. Qualsiasi sportello deve essere ben combaciante quando viene chiuso. Se uno sportello può essere aperto anche solo un poco, il serpente probabilmente cercherà di uscire fino a quando ci riuscirà. Dei coperchi a retina o con fessure di ventilazione sono l’ideale per prevenire l’accumulo di umidità.

Creando un habitat adatto per il vostro serpente domestico si compie il primo passo per assicurarne la salute. Sebbene possedere un serpente richieda molto di più della preparazione del suo recinto, la creazione di una buona casa per il vostro animale è il primo passo verso la giusta direzione.